Finanziamenti Nazionali

A livello nazionale i principali riferimenti normativi che prevedono incentivi rivolti soprattutto ai giovani. per la creazione e lo sviluppo d’impresa sono:

  • Nuove imprese a tasso zero: l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa. Gli incentivi sono validi in tutta Italia e finanziano progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro.
  • Fondo di garanzia: Istituito al fine di assicurare una parziale assicurazione ai crediti concessi dagli istituti di credito a favore delle piccole e medie imprese.
  • Incentivo per beni strumentali “Nuova Sabatini”: Strumento rivolto alle PMI, operanti in tutti i settori produttivi, che realizzano investimenti in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali.
  • Incentivi Smart&Start: A sostegno della nascita e crescita di start-up innovative ad alto contenuto tecnologico.
  • Bandi INAIL: L’Inail pubblica annualmente l’Avviso pubblico Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Nell’Avviso pubblico sono indicati i requisiti richiesti per la partecipazione.
  • Garanzia Giovani: Il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile che predispone finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%, che vengono investiti in iniziative di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo (Neet – Not in Education, Employment or Training). 
  • Incentivi del Mise: Il Ministero dello Sviluppo Economico mette periodicamente a disposizione delle imprese una serie di incentivi in vari settori e di diverse tipologie. 
  •